Accedi al sito
Serve aiuto?
image0

Prestazioni » Chirurgia

INTERVENTI CHIRURGICI

Presso l'ambulatorio vengono effettuati diversi interventi chirurgici sia programmati (come ad es sterilizzazioni, castrazioni, asportazioni tumori mammari o cutanei) che d'urgenza.
La struttura è dotata di un apparecchio per l'anestesia gassosa che rende la procedura più sicura e il risveglio più confortevole per i nostri pazienti.
Nel corso dell'intervento chirurgico si provvede al controllo e all'eventuale supporto delle funzioni vitali, alla fluidoterapia endovenosa e al controllo del dolore.
Il soggetto viene inoltre monitorato nella fase del risveglio dall'intervento e viene consegnato solo quando questa fase è terminata. Ricordiamo che è sempre necessario un digiuno preoperatorio di almeno 12 ore.

LA STERILIZZAZIONE CHIRURGICA

La sterilizzazione chirurgica, sia nel maschio che nella femmina, è una parte fondamentale delle cure di base di ogni cane o gatto. 

L’impiego di anestetici moderni e di efficaci analgesici rende la procedura sicura e con il minimo disagio per l’animale

Prima della sterilizzazione si effettua sempre un’accurata visita clinica per verificare che non esistano controindicazioni all’intervento. È possibile effettuare degli esami preoperatori (esami del sangue e delle urine, radiografie, ecocardiografia) da valutare caso per caso secondo l’età e le condizioni fisiche del cane o del gatto.

  • La sterilizzazione della femmina (cane e gatto)

La sterilizzazione nella femmina consiste nell’asportazione chirurgica dell’utero e delle ovaie (ovarioisterectomia) o delle sole ovaie (ovariectomia), in seguito alla quale cessano completamente i calori e quindi le perdite di sangue e i comportamenti indesiderati.

E’ ormai ampiamente dimostrato come nella cagna e nella gatta i tumori mammari siano ormono-dipendenti, ovvero rappresentino il risultato di una risposta anomala da parte delle cellule della ghiandola mammaria alla stimolazione prolungata degli ormoni prodotti dalle ovaie. La sterilizzazione permette di rimuovere la sede di produzione degli ormoni incriminati, e come tale rappresenta dunque l’unico mezzo che abbiamo a disposizione per prevenire l’insorgenza di questi tumori. La sterilizzazione consente inoltre di prevenire anche altre patologie, di natura tumorale e non, a carico degli organi dell’apparato genitale come le cisti ovariche oppure la piometra, un'infezione dell’utero molto pericolosa perché potenzialmente mortale.

Perché farlo precocemente? Ovvero perché è falso pensare che sia meglio far fare almeno una gravidanza alla nostra cagna/gatta? 

Gli studi scientifici svolti, oltre ad avere dimostrato l’ormono-dipendenza dei tumori mammari, hanno anche evidenziato come l’azione cancerogena degli ormoni sessuali sia cumulativa, cioè si sommi di volta in volta ad ogni calore. Secondo quanto riportato nei vari articoli pubblicati, la probabilità di sviluppare un tumore mammario per una cagna sterilizzata prima del primo calore è pari allo 0,05%, ma diventa pari all’8% nelle cagne sterilizzate dopo il primo calore e al 26% nelle cagne sterilizzate dopo il secondo calore; dopo i due anni di età, nemmeno la sterilizzazione è più in grado di prevenire l’insorgenza di neoplasie mammarie, perché l’azione svolta dagli ormoni sulle ghiandole è ormai troppo avanzata. Stesso discorso vale anche per la gatta, nella quale per di più il 90% dei tumori mammari è di natura maligna. Per questo è sicuramente consigliabile sterilizzare il proprio animale precocemente, intorno ai sei-sette mesi di età, prima cioè che si manifesti il primo calore, in modo da minimizzare la possibile insorgenza di una neoplasia.

È preferibile non sterilizzare la cagna/gatta durante il calore, perché ha una maggior tendenza al sanguinamento, cosa che complica l’intervento chirurgico.

Contrariamente alle dicerie popolari, la sterilizzazione non altera affatto la personalità della cagna o della gatta e, nel caso di quest'ultima, non influenza in alcun modo le sue capacità di cacciare i topi!

  •  La sterilizzazione del maschio (cane/gatto)

 La sterilizzazione è un intervento chirurgico che consiste nell’asportazione dei testicoli (orchiectomia). Con la sterilizzazione si possono prevenire molte patologie (iperplasia prostatica benigna, prostatiti, tumori testicolari, tumori delle ghiandole circumanali, malattie a trasmissione sessuale). Inoltre nel gatto la sterilizzazione riduce in modo significativo alcuni tipi di comportamento che lo espongono a incidenti, lotte con altri gatti e pericoli di contrarre gravi malattie (leucemia felina - FeLV e immuonodeficenza felina - FIV).

L’intervento può essere eseguito ad ogni età. In genere nel gatto si effettua a circa 8 mesi, prima che esso raggiunga la piena maturità sessuale e inizi ad allontanarsi da casa.  

Info Contatti

Studio Veterinario Associato Dott.ssa E.Muraro e Dott. E. Filippetto
Via Risorgimento, 65
11020 - Nus
Aosta - Italia
C.F. / P.Iva: 01021480072
Tel: +39 0165.767513
Fax: +39 0165.767513
studiovet.nus@gmail.com

Social Share